067005444 ore 9:30 - 13:00
3493856574 ore 9:30 - 18:00

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
A+ A A-

Social: quale scegliere per il proprio business?

L'utilizzo dei Social può consentire al proprio business di raggiungere più clienti e di interagire direttamente con i consumatori. Le piattaforme Social, se ben utilizzate, possono rivelarsi un ottimo strumento di comunicazione e di vendita. Qual è il Social Network ideale per le diverse tipologie di business? Scopriamolo in questo articolo.

Quando si decide di aprire dei profili o delle pagine social legate al proprio business, c'è molta incertezza nello scegliere quale sia il più idoneo per il proprio settore e soprattutto il più utile per incrementare la visibilità della propria attività. Vediamo alcuni esempi di categorie di business e i principali Social Network utilizzati:

  • Facebook: è il Social più utilizzato dagli utenti, quindi, essere presenti su questa piattaforma permette di raggiungere un bacino di potenziali clienti molto vasto. Non ci sono settori di business esclusi, con una buona strategia di comunicazione, chiunque può aprire una pagina business e promuoversi online;
  • Twitter: è una piattaforma basata sulla condivisione di messaggi sintetici. Molto utilizzato da chi offre servizi di customer care, ad esempio le compagnie telefoniche e da chi ha esigenza di pubblicare notizie in tempo reale, per esempio testate giornalistiche o radiofoniche;
  • Instagram: si basa principalmente sulla condivisione di contenuti visuali e per questo motivo è utilizzato nei settori: moda, turismo, enogastronomia, design e viaggi;
  • Pinterest: è il Social in maggiore ascesa basato sulla condivisone di immagini tematiche, per questo motivo è efficace per chi vende prodotti online, come ad esempio abbigliamento, arredo, design; chi si occupa di cucina; chi crea oggettistica fai-da-te e per chi realizza servizi fotografici;
  • LinkedIn: è un Social Network professionale utilizzato maggiormente dai settori che vendono prodotti e/o servizi rivolti ad aziende o liberi professionisti (business b2b);
  • Gogle Plus: è la piattaforma social ufficiale di Google utilizzata per condividere contenuti più specifici rispetto, ad esempio, a quelli postati su Facebook. Chiunque può essere presente su questo social network, tuttavia, è importante pubblicare contenuti di qualità perché Google, indicizzando i post, ne migliora il posizionamento e di conseguenza ne incrementa anche la visibilità;
  • YouTube: basato su contenuti video è molto utile per chi vuole realizzare delle video-guide che mostrano il corretto utilizzo del prodotto venduto. E' utilizzato soprattutto nel settore videogiochi e nell'elettronica.
    • In conclusione, non è importante essere presenti su tutti i Social, è necessario scegliere con cura la/le piattaforma/e più adatta/e alla propria attività e dedicarle tempo seguendo un piano strategico. Profili e pagine trascurate o improvvisate, infatti, sono controproducenti e rischiano di minare l'immagine del proprio business.

      Ancora dubbi? Leggi l'articolo: Cosa fare prima di aprire dei profili Social aziendali

      Aggiungi commento


      Codice di sicurezza
      Aggiorna